30 luglio 2007

 

Muore a Roma il regista italiano Michelangelo Antonioni. Autore di riferimento del cinema moderno, fin dall’esordio nel 1950 con “Cronaca di un amore”, pellicola che segna la fine del neorealismo e la nascita di una nuova stagione del cinema italiano, Antonioni ha firmato alcune delle pagine più intense e profonde del cinema degli anni sessanta e settanta. Con i successivi “Il deserto rosso” e “Blow-Up si consacra definitivamente all’attenzione internazionale vincendo i più prestigiosi Festival internazionali. Negli anni settanta prosegue la sua ricerca sulla «crisi della modernità».