Il Paese

Marta è un paese di circa 3.000 abitanti in provincia di Viterbo. Si trova nell’Alta Tuscia, sulla sponda meridionale del Lago di Bolsena. Il paese è circondato dalla catena dei Monti Volsini ricchi di vegetazione e di boschi ancora incontaminati. Il clima è temperato con estati calde ma non troppo. Marta ha origini antichissime, secondo alcuni studiosi risalirebbero al periodo fenicio, dal quale sarebbe derivato il nome di Marath, per altri la sua origine è etrusca. Dal Medioevo fino alla sua annessione al regno d’Italia, Marta fu contesa fra famiglie potenti e stati confinanti.

L’Isola Martana è una delle due isole del lago di Bolsena (insieme alla Bisentina) e si trova di fronte a Marta dalla quale prende il nome. L’isola fa parte del territorio comunale. L’isola è storicamente conosciuta per la segregazione e uccisione della regina degli Ostrogoti, Amalasunta,  figlia di Teodorico, avvenuta nel 535 d.C. da parte del cugino Teodato, la cui morte fornì il pretesto a Giustiniano per scatenare la guerra contro i Goti.

Marta si trova in un ambiente naturale di grande fascino. Il centro storico è medioevale, su un colle dal quale domina la vista sul lago. Le case in tufo e le caratteristiche viuzze offrono ai visitatori angoli suggestivi e spettacolari. Nel punto più alto del borgo medievale si trova la possente Torre dell’orologio, alta 21 metri costruita da Papa Urbano IV nel 1260. La posizione geografica che Marta occupa è ideale per escursioni turistiche in molte località umbre, toscane e laziali (Orvieto, il Parco Naturale di Monte Rufeno, il Monte Amiata, Siena, la Maremma, le terme di Saturnia, l’Argentario, Civita di Bagnoregio, Viterbo, ecc.). In estate, inoltre, grazie alle acque balneabili del lago, ci si può rilassare sulla spiaggia e godersi un buon bagno.

Guarda il video

 

Alcune foto di Marta: